Il Centro nazionale anti-cyberbullismo (CNAC) intende offrire un primo consulto legale gratuito, in modo da permettere alle vittime di cyberbullismo (o alle loro famiglie) di essere nella condizione di conoscere e poter esercitare i propri diritti.

Il dott. Luca Bolognini, presidente dell’Istituto Italiano per la Privacy, precisa che il “Centro Nazionale Anti-Cyberbullismo è sostenuto da Facebook come main sponsor e da molti dei più prestigiosi studi legali italiani che si occupano di diritto di Internet. Il progetto aiuterà, gratuitamente, le vittime di cyberbullismo e i loro famigliari, ma intende anche contribuire all’educazione preventiva dei soggetti a rischio, con guide legali e formazione degli operatori. Per questo, saremo in prima fila quando verrà approvata la nuova legge di contrasto al fenomeno, anche partecipando ai tavoli istituzionali che saranno attivati in materia”.

  • Si può contattare CNAC anche se hai commesso azioni di bullismo online e non sai come rimediare.

Il Centro permette alla vittima, alla famiglia o al cyberbullo di ottenere gratuitamente due incontri di consulto (da remoto o di persona) per avere una prima valutazione legale del fatto e conoscere gli strumenti giuridici a disposizione per contrastare il cyberbullismo.

“A differenza di altre iniziative, in corso, con un taglio maggiormente psico-sociale”, il centro “darà primo consulto e assistenza ai ragazzi e ai loro genitori da un punto di vista principalmente legale”, grazie al portale e ad unnumero verde dedicato.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...