Project Artemis – Microsoft cerca nelle chat (log) i segni di adescamento dei minori.

“Microsoft ha introdotto un nuovo sistema automatizzato che dovrebbe aiutare le autorità nella caccia ai pedofili, analizzando in maniera automatica le chat che si svolgono nel corso dei videogiochi online, su Xbox e PC ma con possibili implementazioni anche all’esterno.


Il sistema di Microsoft scansiona automaticamente lo storico di numerose chat andando ad analizzare le possibili minacce. Quando rileva dei pattern di comportamento e interazione che possano coincidere con l’azione di un predatore sessuale, avvisa gli amministratori che possono dunque decidere di far intervenire un moderatore per controllare le chat” (https://multiplayer.it/)

“Si tratta di uno strumento basato su intelligenza artificiale che ha lo scopo di analizzare i log di chat di testo per individuare eventuali segni di “online grooming” ovvero quella pratica che comprende tecniche di approccio verso i bambini per infondere loro un falso senso di sicurezza e familiarità e abusare poi di loro online in un secondo momento” (https://www.hwupgrade.it/)

 

Informazioni su Cyberbullismo

Il Centro Nazionale di Documentazione e Ricerca Educativa sul Cyberbullismo (CE.N.D.R.E.CY) ha compiti di ricerca, monitoraggio, documentazione, sperimentazione e formazione in campo psicoeducativo riguardo ai temi del bullismo online, della violazione della privacy e della tutela dei dati personali, stimolando lo scambio e la collaborazione tra studiosi ed enti che condividono la mission.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.